La variazione tattica di Sarri

Dopo la vittoria per 1-7 sul Bologna, alcuni hanno chiesto a Sarri se sia intenzionato ad effettuare variazioni tattiche al Napoli. A parte la tempistica geniale (il Napoli viene da 10 vittorie e 2 pareggi in Serie A), per fare una domanda del genere bisogna essere decisamente poco attenti, perché negli ultimi 2 mesi Sarri ha effettuato tanti cambi da questo punto di vista.

Continua a leggere

Il limite di Sarri (feat. Rafa Benitez)

L’altro giorno ho scritto un lunghissimo articolo sul Napoli di Sarri. Leggetelo. C’è veramente di tutto, incluse spiegazioni tattiche, uno sguardo alla difesa e molto, molto altro. Ci sono 8000 parole da leggere, ma coprono tantissimi argomenti. Altrettanto inutile dire che la questione più interessante sia la difficoltà palesata dal Napoli di Sarri contro le difese a 3. Parleremo un altro po’ di questo, oggi.

Continua a leggere

Vita senza punta – Le vere difficoltà del Napoli

Il Napoli, nell’ultimo ciclo fra le soste delle nazionali, ha fatto molta fatica, lo sappiamo. Quasi tutta è stata imputata alla mancanza di una “reale” prima punta dopo l’infortunio di Milik. Ma è veramente così semplice o c’è dell’altro?

Non sarà un articolo breve, in più ci saranno parecchi dati e link, quindi mettetevi comodi.

Continua a leggere

Altri Napolismi – e tatticismi

Riprendendo l’ultimo pezzo, che conteneva alcune sconclusionate riflessioni tattiche sul Napoli di quest’anno, ho deciso di approfondire e parlare di altri aspetti, non solo per quello che riguarda il Napoli, ma la filosofia di comprensione dei moduli e degli approcci. Sarà un altro pezzo di brainstorming, quindi non aspettatevi una grande struttura, ma spero di essere ugualmente comprensibile.

Continua a leggere

Napolismi

Dopo tanto tempo e prima di Napoli-Inter proviamo a dare un’occhiata alla stagione degli azzurri fino a questo punto. La squadra di Sarri ha indubbiamente mostrato il calcio migliore in Serie A e per i bookmakers, attualmente è la favorita per lo scudetto (si, siete autorizzati a gesti apotropaici) e neanche di poco. E’ presto? Certo, ma andiamo a vedere come siamo arrivati a questo punto.

Continua a leggere